Direzione regionale Calabria

Il mercato immobiliare a Catanzaro e provincia - Tutti i dati nella Nota Territoriale del 2° semestre 2015

La provincia di Catanzaro è stata interessata nel II° semestre 2015 da un numero di Transazioni Normalizzate (NTN) pari a 1015 con un aumento del 5,9 % rispetto allo stesso semestre del 2014.
Si registrano significativi segni positivi nelle macroaree Asse S. Eufemia-Cz (21,3%) e Schillacium (15,1%), il capoluogo si ferma al + 4,2%. I dati negativi si registrano nelle macroaree Presila - Reventino (-19,8%), Costa di Capo Suvero (-16,7%) e Costa di Soverato (-14,5%); cali sicuramente meno importanti si sono registrati nelle macroaree Golfo di Squillace –zona Montana (-6,9%) e Lamezia Terme (-3,2%) con valori che eccedono comunque la media provinciale (-2,6%).
Questi sono alcuni dei dati, calcolati sulla base delle quote di proprietà negoziate (NTN, numero di transazioni normalizzate), pubblicati oggi dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.
Nel II semestre 2015, a livello regionale, il mercato immobiliare residenziale registra un leggero incremento (+2,7%), a fronte dell’andamento nazionale che registra un +11,9%.

Focus – Nella seconda metà del 2015 il mercato immobiliare nella Provincia ha mantenuto un andamento in leggero aumento. Si nota l’incremento del numero indice di transazioni normalizzate e lo stallo delle quotazioni medie. Questi elementi potrebbero essere i presupposti per affermare un esaurimento della fase recessiva nel settore, iniziata nel 2011.

Quotazioni - La città di Catanzaro conferma, nella scala dei valori medi dei capoluoghi di provincia, la quotazione più elevata (1.044 €/m2). La città capoluogo rappresenta circa il 28% del mercato complessivo della provincia. Il numero di transazioni nel II° semestre 2015 a Catanzaro si è attestato a 287 con una ripresa del 6,8% rispetto al II° semestre 2014.


File pdfLa tabella allegata al comunicato stampa (94.60 KB)

La Nota Territoriale

Catanzaro, 30 giugno 2016