Direzione regionale Calabria

Calabria: erogati rimborsi per oltre 57 milioni di euro

E’ di oltre 57 milioni di euro il totale dei rimborsi ricevuti nel corso del 2007 dai contribuenti calabresi. L’Agenzia delle Entrate ha infatti erogato un importo di oltre 36.700 milioni di euro per rimborsi pagati alle persone fisiche tramite ordinativi centralizzati. Con ordinativi individuali, relativi prevalentemente alle società, è stato invece erogato un importo di oltre 20.500 milioni di euro.
La quota più elevata di rimborsi è andata alla provincia di Cosenza con un totale di oltre 25.500 milioni. Seguono le province di Catanzaro (oltre 12 milioni) e Reggio Calabria (circa 11 milioni).

Provincia

CAPITALE

INTERESSI

TOTALE

CATANZARO

€ 10.382.480,12

€ 1.954.713,37

€ 12.337.193,49

COSENZA

€ 21.723.894,73

€ 3.799.553,05

€ 25.523.447,78

CROTONE

€ 3.069.232,27

€ 923.288,07

€ 3.992.520,34

REGGIO CALABRIA

€ 9.333.582,51

€ 1.746.166,69

€ 11.079.749,20

VIBO VALENTIA

€ 3.786.331,62

€ 529.908,21

€ 4.316.239,83

TOTALE

€ 48.295.521,25

€ 8.953.629,39

€ 57.249.150,64

A ricevere i primi rimborsi sono stati i contribuenti che hanno fornito le coordinate dei propri conti correnti.
La richiesta di accredito può essere fatta via Internet (http://telematici.agenziaentrate.gov.it ) oppure presso un ufficio dell’Agenzia delle Entrate.
Per i contribuenti che non hanno fornito le proprie coordinate, invece, i rimborsi sono erogati con due diverse modalità:
 Per gli importi più rilevanti, viene inviata una raccomandata che contiene un vaglia cambiario della Banca d’Italia non trasferibile. Il vaglia può essere negoziato presso la propria banca oppure incassato in contanti presso gli sportelli provinciali della Banca d’Italia;
 Per gli importi più piccoli, viene inviato un modulo che va presentato per la riscossione in contanti a uno degli oltre 14mila uffici postali distribuiti sul territorio nazionale insieme al proprio documento d’identità. Per la sicurezza dei contribuenti, gli addetti allo sportello postale possono anche chiedere l’esibizione della tessera sanitaria recante il codice fiscale allo scopo di ridurre il rischio di riscossioni fraudolente.

Per ogni informazione sui rimborsi è a disposizione il numero verde 800.100.645, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 e il sabato dalle 9 alle 13.
Infine, previa una procedura di autenticazione, è disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate il cosiddetto “cassetto fiscale”, che mette a disposizione particolari informazioni che riguardano il contribuente: le dichiarazioni, i versamenti, i rimborsi. In quella sede è possibile fornire anche il proprio indirizzo di posta elettronica o il numero del proprio telefono cellulare che l’Agenzia utilizzerà per inviare aggiornamenti o informazioni anche sui rimborsi.

Catanzaro, 7 gennaio 2008