Direzione regionale Calabria

Ricezione telematica dei dati dei 730-4. Sostituti all'appello entro il 31 marzo per la comunicazione dell'utenza nelle province di Cosenza e Crotone

I sostituti d’imposta hanno tempo fino al 31 marzo per comunicare alle Entrate l’utenza telematica presso cui ricevere i risultati contabili dei modelli 730 per il conguaglio fiscale sulle retribuzioni dei dipendenti. Scade infatti a fine mese il termine ultimo per provvedere, direttamente o tramite un intermediario abilitato, alla comunicazione telematica dell’utenza - Fisconline, Entratel o intermediario - presso cui l’Agenzia renderà disponibili i dati relativi ai 730-4 trasmessi dai Caf-dipendenti, con gli importi da trattenere o da rimborsare, tra i quali, per esempio, l’Irpef.


Le nuove modalità di trasmissione dei dati contabili dei 730 interessano i sostituti d’imposta pubblici e privati con domicilio fiscale in una delle 44 province coinvolte nella modalità sperimentale di scambio telematico dei dati. In particolare, in Calabria le province coinvolte nella sperimentazione sono Cosenza e Crotone.


Per presentare la comunicazione i sostituti d’imposta interessati devono compilare il modello dedicato (“Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai mod. 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate”) disponibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it - indicando la sede telematica (Fisconline o Entratel) o l’intermediario presso cui dovranno essere resi disponibili i dati - e trasmetterlo all’Agenzia in via telematica entro il 31 marzo. All’appello, per confermare la propria utenza, anche i sostituti che hanno partecipato sin dal 2008 alla sperimentazione.


Il flusso informativo a tre vie, caf - Agenzia - sostituti, realizzato grazie ai servizi telematici delle Entrate, comporta notevoli vantaggi sia in termini economici che di sicurezza, dal momento che offre ai sostituti piena garanzia circa la provenienza dei dati e consente loro di trasferire i dati relativi al conguaglio direttamente nelle procedure utilizzate per la preparazione delle buste paga dei dipendenti.


Catanzaro, 25 marzo 2009