Direzione regionale Calabria

II rimborso arriva comodamente sul conto corrente - Le istruzioni per aderire al servizio ed evitare le truffe

Sono circa 90 mila i contribuenti italiani che riceveranno, a breve, una lettera dell’Agenzia delle Entrate con la quale viene richiesto di fornire le coordinate del conto corrente bancario o postale sul quale poter accreditare i rimborsi attesi.

Le modalità a disposizione dei contribuenti interessati per fornire in tutta sicurezza le coordinate del proprio conto corrente sono esclusivamente le seguenti:

· recarsi presso un ufficio postale entro il 19 settembre e consegnare personalmente il modulo ricevuto per posta, avendo cura di riportare con esattezza gli estremi del proprio conto corrente, con particolare attenzione al codice CIN;

· rivolgersi ad uno qualsiasi degli uffici locali dell’Agenzia delle Entrate e presentare, in ogni momento dell’anno, una richiesta in carta libera contenente tutti i dati del proprio conto corrente oppure, in alternativa, il modulo ricevuto per posta debitamente compilato;

· collegarsi al sito Internet www.agenziaentrate.gov.it e, una volta ricevuto il codice d’accesso personale (PIN), fornire all’Amministrazione fiscale le coordinate del proprio conto corrente, in modo comodo e sicuro.

L’Agenzia delle Entrate sottolinea che le coordinate dei conti correnti non dovranno mai essere spedite per posta, né essere inviate per fax o comunicate telefonicamente.

Per qualsiasi dubbio o richiesta di informazione, oltre agli uffici dell’Agenzia distribuiti sul territorio, i cittadini possono telefonare al Call Center Rimborsi (800100645 completamente gratuito) e ai Centri di assistenza Multicanale (848800444 al costo delle telefonate urbane), che offrono un servizio di assistenza attivo dal lunedì al venerdì – dalle 9 alle 17 – ed il sabato – dalle 9 alle 13.

Catanzaro, 10 agosto 2006