Direzione regionale Calabria

Lotta all'evasione: intesa tra Agenzia delle Entrate e Comune di Lamezia Terme

Lamezia Terme è il quinto comune calabrese a siglare un’intesa con la direzione regionale delle Entrate sul fronte del contrasto all’evasione fiscale. II protocollo è stato firmato oggi dal direttore regionale delle Entrate, Antonino Di Geronimo, e dall’assessore al Bilancio – Tributi – Programmazione finanziaria del Comune, Antonio Palmieri.

L’accordo prevede la collaborazione del Comune all’attività di accertamento attraverso uno scambio strutturato di informazioni finalizzato alla piena attuazione dei principi di economicità, efficienza e collaborazione amministrativa. Le casse del Comune riceveranno da parte delle Entrate il 30% delle somme recuperate a titolo definitivo a seguito di segnalazioni qualificate che abbiano contribuito al buon esito dell’accertamento fiscale.

I settori interessati all’attività di accertamento sono: il commercio e le professioni, l’urbanistica e il territorio, la proprietà edilizia e il patrimonio immobiliare, le residenze fittizie all’estero e la disponibilità di beni e servizi di rilevante valore indicativi di capacità contributiva.
Il Comune si impegna a segnalare prioritariamente all’Amministrazione finanziaria:
- fenomeni evasivi, con particolare riguardo all’economia sommersa e all’utilizzo del patrimonio immobiliare in evasione delle relative imposte;
- situazioni relative a soggetti che fittiziamente hanno trasferito la residenza all’estero negli territori considerati a fiscalità privilegiata;
- segnalazioni dirette al controllo dei fabbricati locali;
- plusvalenze da cessioni di aree edificabili e fabbricati.

L’Agenzia mette invece a disposizione del Comune i dati relativi a:
- i contratti di somministrazione di energia elettrica, gas e acqua disponibili nel database “Anagrafe Tributaria”;
- i contratti di locazione di immobili;
- le dichiarazioni di successione.

Tutti i dati raccolti verranno trasmessi da parte del Comune all’Agenzia delle Entrate, in modalità web, nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Catanzaro, 5 maggio 2009