Direzione regionale Calabria

Calabria: siglata l'intesa tra Entrate e Comune di Crotone per la lotta all'evasione

Crotone è tra i primi comuni calabresi a siglare un’intesa con la Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate sul fronte del contrasto all’evasione fiscale. Il protocollo è stato firmato oggi dal Direttore Regionale della Calabria, Antonino Di Geronimo, e dal Sindaco del Comune, Peppino Vallone.
L’accordo prevede la collaborazione del Comune all’attività di accertamento attraverso uno scambio strutturato di informazioni finalizzato alla piena attuazione di principi di economicità, efficienza e collaborazione amministrativa. Le casse del Comune riceveranno da parte delle Entrate una quota pari al 30% delle somme recuperate a titolo definitivo a seguito di segnalazioni qualificate che abbiano contribuito al buon esito dell’accertamento fiscale.
I settori interessati all’attività di accertamento sono: il commercio e le professioni, l’urbanistica e il territorio, la proprietà edilizia e il patrimonio immobiliare, le residenze fittizie all’estero e la disponibilità di beni e servizi di rilevante valore indicativi di capacità contributiva.
Il Comune si impegna a segnalare prioritariamente all’Amministrazione finanziaria:
- fenomeni evasivi, con particolare riguardo all’economia sommersa e all’utilizzo del patrimonio immobiliare in evasione delle relative imposte;
- situazioni relative a soggetti che fittiziamente hanno trasferito la residenza all’estero nei territori considerati a fiscalità privilegiata;
- segnalazioni dirette al controllo dei fabbricati locali;
- plusvalenze da cessioni di aree edificabili e fabbricati.
L’Agenzia mette invece a disposizione del Comune i dati relativi a:
- i contratti di somministrazione di energia elettrica, gas e acqua disponibili nel database “Anagrafe Tributaria”;
- i contratti di locazione di immobili;
- le dichiarazioni di successione.
Tutti i dati raccolti verranno trasmessi da parte del Comune all’Agenzia delle Entrate, in modalità web, nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Catanzaro, 10 luglio 2009

File pdfProtocollo d'intesa (133.85 KB)