Direzione regionale Calabria

Lotta all'evasione: con la Formazione si rafforza l'alleanza con i Comuni

Per i Comuni della Calabria che nel corso di quest’anno hanno sottoscritto i Protocolli d’Intesa per la partecipazione all’accertamento fiscale dei tributi statali, la Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate della Calabria ha definito un programma formativo gratuito, mirato a trasferire ai rappresentanti comunali le conoscenze tecniche e gli strumenti operativi necessari al concreto svolgimento delle attività fiscale.
Per consentire l’adeguato trasferimento dell’esperienza professionale interna all’Agenzia delle Entrate ed incentivare i Comuni a trasmettere informazioni utili all’accertamento fiscale e ricevere in cambio una quota pari al 30% delle somme relative ai tributi statali recuperate a titolo definitivo, è stato messo a punto un ciclo di interventi formativi.
Il primo appuntamento si è svolto lo scorso 3 dicembre 2009 a Catanzaro, presso i locali della Direzione Regionale. Nel corso della giornata, il nucleo di esperti della DR ha illustrato a 27 operatori selezionati provenienti da 9 Comuni, i principi normativi e le metodologie di controllo finalizzati alla raccolta di quelle informazioni utili per l’accertamento dei tributi e le procedure informatiche per trasmettere tali segnalazioni “qualificate”.
Per valorizzare il rapporto di collaborazione e rafforzare lo scambio informativo tra Comuni e Agenzia, il 4 dicembre, si è tenuto – sempre nei locali della Direzione Regionale - un corso  della durata di mezza giornata, destinato ai referenti degli Uffici dell’Agenzia, territorialmente collegati ai Comuni sottoscrittori dei Protocolli, ai quali sono state illustrate le apposite funzionalità previste per l’acquisizione, la consultazione e la lavorazione delle segnalazioni da parte dei Comuni.
Nell’ottica di fornire una costante assistenza tecnica e consolidare le nuove competenze dei Comuni, è stato previsto, per il nuovo anno, un successivo appuntamento formativo destinato ai partecipanti convocati il 3 dicembre per analizzare le segnalazioni trasmesse nel frattempo, verificare le eventuali criticità riscontrate, accogliere gli spunti di miglioramento avvertiti dagli operatori ed, individuare specifici percorsi che consentano di adattare alle singole condizioni locali le forme e gli strumenti della partecipazione comunale.

Catanzaro, 14 dicembre 2009