Direzione regionale Calabria

Estesa la procedura di registrazione degli atti pubblici anche a pubblici ufficiali diversi dai notai

Fino ad oggi, la registrazione telematica degli atti pubblici era riservata ai notai, a partire dal 1° dicembre 2009, è stata estesa, in via facoltativa, ai segretari o delegati della Pubblica Amministrazione e agli altri pubblici ufficiali diversi dai notai di cui alla lettera b) dell’art. 10 D.P.R. 131/1986.

L’estensione, disposta con provvedimento n° 154951 del 17 novembre 2009 emanato dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate e dal Direttore dell’Agenzia del Territorio di concerto con il Capo del Dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero della Giustizia, riguarda i pubblici ufficiali che di Amministrazioni dello Stato e di Enti Pubblici che:

  • non sono soggetti al sistema di Tesoreria Unica (Legge n° 720/1984) e sono autorizzati a detenere un conto corrente presso una banca oppure presso Poste Italiane S.p.a.;
  • utilizzano il modello di versamento "F24 Enti Pubblici".

L’ambito di applicazione della misura, le modalità di abilitazione al servizio, le procedure di trasmissione e di pagamento telematico, le specifiche tecniche e di firma digitale sono illustrate nel provvedimento citato.

L’Ufficio Gestione Tributi della Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate della Calabria, contattabile via e-mail (dr.calabria.gt@agenziaentrate.it) fornirà, in vista dell’avvio a regime dell’importante misura di estensione, l’adeguato supporto informativo a tutti i soggetti interessati.



Catanzaro, 28 gennaio 2010