Direzione regionale Calabria

Ti trovi in: Home - La Direzione - Osservatorio regionale studi di settore

Osservatorio regionale studi di settore

L'Osservatorio Regionale sugli Studi di Settore, istituito con provvedimento del Direttore Regionale del 28 dicembre 2007 e in attuazione del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate dell’8 dicembre 2007, ha il compito di individuare eventuali elementi che caratterizzano, a livello locale, l’esercizio delle attività economiche oggetto degli studi di settore. Tali elementi, ove ritenuti rilevanti, possono contribuire sia al complesso processo di manutenzione degli studi stessi, sia alla fase applicativa in sede di accertamento.

In particolare, l’Osservatorio regionale ha il compito di individuare:

  1. le modalità di svolgimento delle attività caratteristiche di specifiche aree geografiche o distretti produttivi;
  2. le situazioni economiche di specifiche aree geografiche o distretti produttivi, caratterizzate da crisi così come da particolare sviluppo ed espansione;
  3. le altre problematiche di varia natura, collegate all'ambito territoriale della Regione, che possano incidere in modo significativo sulla applicazione degli studi di settore.

Un’ulteriore funzione dell’Osservatorio regionale è quella di fornire elementi utili alla revisione dell’analisi della “territorialità” ed individuare meglio i soggetti che esercitano l’attività in condizioni di marginalità economica superando quelle criticità legate alla non corretta stima dei ricavi o compensi di tali soggetti.

L’Osservatorio è composto, per quanto riguarda l’Agenzia, dal Direttore Regionale, con funzioni di presidente, da un vice presidente e da un rappresentante per ciascuna Direzione provinciale e dai rappresentanti di associazioni di categoria dell’industria, del commercio e dell’artigianato e degli ordini professionali degli esercenti arti e professioni economiche, giuridiche, tecniche e sanitarie. Tra i componenti dell’Osservatorio regionale, in attuazione del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 3 luglio 2009, è compreso anche un rappresentante dell’associazione nazionale dei comuni italiani.

Gli elementi emersi nelle riunioni dell’Osservatorio regionale, se ritenuti rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi in sede di accertamento, potranno essere oggetto di apposite direttive del Presidente nei confronti degli Uffici locali, oggi Direzioni Provinciali, e il cui contenuto va trasmesso alla Direzione Centrale Accertamento.


File pdfComponenti dell'Osservatorio della Calabria (21.95 KB)

Per saperne di più