Direzione regionale Calabria

L'Agenzia delle Entrate ed Equitalia insieme all'Istituto "Falcone" di Acri (CS)

C’è una storia, una collaborazione, una missione istituzionale che merita di essere raccontata e tutelata, perché ci appartiene e ci coinvolge, perché ciascuno di noi ogni giorno, con il suo agire, può rafforzare il principio etico della giustizia civile e dell’equità fiscale o al contrario può sottrarre diritti, crescita e prospettive ai più giovani.
Ed è proprio con i giovani che inizia questa nuova avventura, alla quale hanno immediatamente aderito i dirigenti scolastici dei cinque istituti calabresi in cui l’inedita collaborazione a due voci, quella dell’Agenzia delle Entrate ed Equitalia, sarà ospitata quest’anno.

Sarebbe stato facile portare avanti, con il supporto di una metodologia già ampiamente accreditata, la campagna di sensibilizzazione che nell’ambito del progetto Fisco e scuola l’Agenzia delle Entrate sta svolgendo, in Calabria, da diversi anni, tra le scuole di ogni livello e tipologia, sui principi costituzionali in base ai quali ognuno è tenuto a partecipare alle spese dello Stato, in ragione della propria capacità contributiva.

L’operazione, per quanto strutturata e ben rodata, non era completa, mancava un pezzo importante dell’amministrazione finanziaria, rappresentato appunto da Equitalia spa, a cui è affidato il compito di garantire nell’interesse della collettività, mediante strumenti e regole disposti dal legislatore, il pagamento delle imposte dovute da ciascuno.
Ed è proprio per spiegare, in modo semplice e pragmatico, e rispondere alle curiosità dei ragazzi sul ruolo dei due Enti pubblici, i meccanismi di collaborazione, le attività svolte da chi lavora e condivide con orgoglio la missione del contrasto all’evasione fiscale per garantire l’equa distribuzione dei servizi di pubblica utilità, che sono stati programmati gli incontri che prenderanno avvio il 29 marzo ad Acri (CS) presso l’istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Falcone” nel quale si replicherà anche il 30 marzo, tanta l’adesione e la voglia di esserci degli oltre 300 studenti coinvolti.
Seguiranno, gli appuntamenti nelle restanti quattro province, dove incontreremo nel mese di aprile gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “Scalfaro” di Catanzaro, dell’Istituto Magistrale “Gravina” di Crotone e del Convitto “Campanella” di Reggio Calabria e, a maggio, dell’Istituto d’Arte “Colao” di Vibo Valentia.

Catanzaro, 28 marzo 2012