Direzione regionale Calabria

Calano le vendite di case a Crotone e provincia - Tutti i dati nella Nota territoriale del 2° semestre 2012

Flessione del 5% per le compravendite di abitazioni a Crotone nel secondo semestre 2012, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In particolare, sono state 511 le unità immobiliari scambiate negli ultimi sei mesi dello scorso anno nel capoluogo pitagorico e nella sua provincia.
Questi dati, calcolati sulla base delle quote di proprietà (NTN, numero di transazioni normalizzate), sono riportati nello studio pubblicato oggi dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, in collaborazione con l’Ufficio Provinciale - Territorio di Crotone, e confermano il trend negativo registrato a livello nazionale per le abitazioni compravendute nella seconda metà del 2012. Flessione maggiore per il mercato regionale che, se confrontato con l’anno precedente, ha subito un calo degli scambi del 24,1%; la riduzione a livello regionale è stata congiunturalmente più contenuta rispetto al dato nazionale di settore (-28,9%), come riportato nella tabella.

Focus. Nel 2° semestre 2012, le compravendite di unità immobiliari a destinazione abitativa nella regione sono state 6.179, di cui solo il 8,3% ubicate nella provincia di Crotone. Siamo di fronte al secondo minimo storico provinciale dal 2000. In città la contrazione delle vendite è stata molto più contenuta, e pari a -0,8%, ma va osservato come nel semestre precedente il calo sia risultato maggiormente significativo.

Quotazioni. Se si analizza l’andamento dei prezzi nominali delle abitazioni, tra il 2° semestre 2012 ed il 1° semestre 2012 si osserva ancora come la contrazione delle compravendite stia comportando una riduzione della quotazione media residenziale dopo un periodo di sostanziale stabilità. Questo segnale di flessione ha riguardato soprattutto la città di Crotone.


File pdfTabelle allegate al comunicato stampa (55.64 KB)

Nota territoriale del 2° semestre 2012


Catanzaro, 18 giugno 2013