Direzione regionale Calabria

Operazione "case fantasma", in Calabria censiti 144mila immobili con rendite accertate per oltre 54 milioni di euro

Bilancio positivo per l’operazione “case fantasma” in Calabria che ha portato all’attribuzione di una rendita catastale totale (presunta e definitiva) pari a 54,5 milioni di euro a 143.875 unità immobiliare. La complessa attività di controllo sugli immobili sconosciuti al Catasto è stata condotta attraverso l’incrocio delle mappe catastali con le immagini aeree rese disponibili dall’Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) per “avvistare” così i fabbricati presenti sul territorio ma non nelle banche dati.


Il Dl 78/2010 ha previsto poi, in attesa dell’accatastamento definitivo, l’attribuzione d’ufficio di una rendita presunta agli immobili mai dichiarati e non ancora regolarizzati, associando agli stessi una rendita catastale provvisoria.


La diffusione territoriale degli immobili non dichiarati interessa in misura significativa tutte le cinque province calabresi. Ad oggi sono state regolarizzate 61.248 unità immobiliari con una rendita catastale definitiva di oltre 20 milioni di euro. Sono, invece, 82.627 gli immobili cui è stata attribuita una rendita presunta complessiva di 34,4 milioni.


Nella File pdftabella (38.84 KB) il dettaglio provinciale.


Catanzaro, 9 ottobre 2013