Direzione regionale Calabria

Prima chiusura di un esercizio commerciale per mancata emissione di scontrini fiscali in Calabria

Ad iniziare da oggi e per la durata di tre giorni consecutivi scatterà la chiusura di un negozio di abbigliamento di Lamezia Terme, al quale sono state contestate tre violazioni commesse, addirittura nella stessa giornata, per mancata emissione di scontrino fiscale. Il provvedimento di chiusura, che è immediatamente esecutivo, è stato disposto dal Direttore Regionale dell’Agenzia delle Entrate della Calabria e sarà reso operativo con la collaborazione della Guardia di Finanza competente per territorio, che apporrà i sigilli all’esercizio controllandone l’effettiva chiusura per il periodo stabilito. La disposizione di chiusura si basa su una norma in vigore dal 29 novembre 2006 la quale prevede che, nell’ipotesi di contestazione, nel corso di un quinquennio, di tre distinte violazioni dell’obbligo di emettere la ricevuta o lo scontrino fiscale, sia disposta la sanzione accessoria della sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività da un minimo di tre giorni ad un massimo di un mese. Diversamente da quanto si verificava in precedenza, la sospensione può essere comminata immediatamente, senza dover attendere che i procedimenti di contestazione diventino definitivi.

Catanzaro, 03 luglio 2007