Direzione regionale Calabria

Ancora in crisi il mercato immobiliare a Catanzaro e provincia - Tutti i dati nella Nota Territoriale del 2° semestre 2013

Calano del 12.7% le compravendite di case nella provincia di Catanzaro nel secondo semestre 2013, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con zone che sfiorano anche il -40%. Soltanto la costa di Soverato manifesta una controtendenza con il segno positivo (+25%).
Questi sono alcuni dei dati, calcolati sulla base delle quote di proprietà (NTN, numero di transazioni normalizzate), pubblicati oggi dall’Ufficio Provinciale - Territorio di Catanzaro in collaborazione con l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.
In linea con il trend residenziale nazionale, continua anche a livello regionale la contrazione del mercato abitativo (-11.7%), benché in misura diversa nelle varie province.

Focus – Il comune di Lamezia Terme, la costa di Capo Suvero e la macroarea della PreSila- Reventino registrano il maggior calo delle transazioni immobiliari in provincia. La ripresa del mercato per la costa di Soverato (+25%) non consente di ritenere superata la fase di stasi del mercato immobiliare. Nel capoluogo di regione, il maggior numero di compravendite si registra nella macroarea Centro (51 NTN); le zone Sud e Ovest, pur rappresentando una consistenza quota del mercato comunale (circa il 35%), registrano variazioni percentuali negative a due cifre.
L’analisi dei dati consente di affermare che esiste un rallentamento della caduta, ma non fornisce alcun deciso segnale di inversione di tendenza.

Quotazioni - Il valore medio provinciale delle quotazioni presenta una lieve diminuzione (793 €/m2). Catanzaro pone la sua influenza sul dato generale presentando un valore medio di 1.066 €/m2 (anch’esso in diminuzione di qualche punto percentuale, 2.3) Tra le aree provinciali con quotazioni più elevate, oltre quella di Catanzaro, emergono la Costa di Soverato con 971 €/m2 e la zona Schillacium che conferma il valore di 956 €/m2 .
Le quotazioni registrano solo su alcune zone (Lamezia Terme e Catanzaro) variazioni in diminuzione, mantenendosi sostanzialmente stabili altrove.
Nel capoluogo di regione le tipologie di immobili più apprezzate dal mercato risultano quelle con superficie inferiore a 80 m2 (monolocali fino a 2.5 vani catastali e abitazioni piccole da 3 e fino a 4 vani catastali).

File pdfLe tabelle allegate al comunicato stampa (49.31 KB)

La Nota Territoriale del 2° semestre 2013


Catanzaro, 20 giugno 2014