Direzione regionale Calabria

Mercato immobiliare residenziale. A Crotone calo del capoluogo e crescita della provincia.Tutti i dati nella Nota Territoriale del 2° semestre 2014

Il mercato immobiliare residenziale della provincia di Crotone ha chiuso il 2014 con 827 transazioni; ancora una volta, il dato costituisce il minimo storico su base annuale dal 2004 ad oggi. Il fenomeno più evidente è il contrasto fra i dati del capoluogo (Crotone città perde fino al 14,8% rispetto al 2013) e quelli del restante territorio provinciale che, al contrario, registra una crescita del +3,6%. Il dato medio regionale è anch’esso negativo e pari a -7,8%, in controtendenza con il dato medio nazionale che registra una crescita pari al +3,5%.
I dati sono riportati nello studio pubblicato dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate in collaborazione con l’Ufficio provinciale – Territorio di Crotone.

Focus 2° semestre 2014 – Nel II semestre 2014 il mercato provinciale registra un calo congiunturale del -4,7% rispetto allo stesso periodo del 2013. Il dato è negativo anche a livello regionale, con una flessione pari al -6,6%. In ambito nazionale, invece, si consolida la ripresa avviata nel primo semestre, con una crescita del +5,6%.
Nel dettaglio, Crotone città subisce un crollo con una perdita del -24,5%; nel periodo luglio-dicembre 2014 si registrano – infatti - 130 transazioni, contro le 172 del secondo semestre 2013.
Il restante territorio provinciale è in controtendenza registrando una crescita del +7,5%. Risulta, in particolare, tutta in crescita la macroarea del Cirotano, con in testa i comuni di Cirò Marina (52 transazioni ) e Melissa (34 transazioni), per un totale di 125 transazioni. Complessivamente positivi anche i dati dei comprensori della Valle del Neto e delle Vette del Marchesato, grazie ai dati registrati rispettivamente su Scandale e su Verzino.
Fra le macroaree con variazioni negative spicca il dato del comune di Cutro (-30,5% con 25 transazioni), non compensato dalla crescita di Isola Capo Rizzuto (+5% con 47 transazioni).
Ancora in calo la macroarea Ampollino e dorsali Tacina e Soleo, facente capo ai comuni di Cotronei, Petilia Policastro e Mesoraca.

Quotazioni - Sul fronte delle quotazioni, a livello provinciale i segnali indicano una tenuta dei valori rispetto al semestre precedente.

Dove consultare i dati – Le Note territoriali possono essere scaricate gratuitamente dal sito internet dell’Agenzia delle Entrate, www.agenziaentrate.gov.it , seguendo questo percorso: Documentazione > Osservatorio del Mercato Immobiliare > Pubblicazioni > Note territoriali.


File pdfTabella allegata al comunicato stampa (221.69 KB)

Nota Territoriale del 2° semestre 2014


Catanzaro, 8 luglio 2015