Direzione regionale Calabria

Ti trovi in: Home - Contatti utili - Comitato tributario

Comitato tributario

Il Comitato Tributario Regionale è un organismo collegiale composto da diciannove membri, di cui quattro componenti di diritto di estrazione interna designati tra le alte cariche dell'Amministrazione Finanziaria presenti nella Regione ed undici elettivi in rappresentanza degli enti locali (Regioni, Comuni, Province) e delle organizzazioni produttive e professionali (Camere di Commercio, Associazioni di Categorie, Ordini professionali ecc.).
L'istituzione dei Comitati Tributari Regionali presso le Direzioni Regionali dell'Agenzia delle Entrate è prevista dalla legge 358/91. Il dlgs 235/97 ne ha ridefinito in seguito la composizione e le competenze.
Il Comitato, la cui carica scade ogni quattro anni, è presieduto dal Direttore Regionale dell'Agenzia delle Entrate e, in caso di assenza o impedimento, da chi ne svolge le funzioni. Viene convocato di regola ogni tre mesi, ovvero in via di urgenza su proposta motivata di un terzo dei sui componenti.
Per la regolarità delle delibere necessita almeno della presenza della metà dei suoi componenti. Le sue decisioni sono prese con voto palese e a maggioranza dei voti espressi, senza computare le astensioni.
Nell'ambito del Comitato possono essere istituiti gruppi di lavoro per specifiche attività istruttorie; è comunque obbligatoria l'istituzione di almeno un gruppo che si occupa della qualità del rapporto tra l'Amm.ne Finanziaria ed i contribuenti, sottoponendo al Comitato la formulazione di proposte al Direttore Generale del Dipartimento competente (prossimo Direttore dell'Agenzia) per le iniziative da adottare al fine di migliorare tali rapporti, di tutelare diritti del cittadino contribuente e di semplificare le procedure di lavoro negli uffici.
Le funzioni amministrative e tecniche sono espletate da personale Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate.
Il Comitato può assumere, tramite gli uffici finanziari competenti, informazioni, dati e notizie da Organi o Amm.ni dello Stato, Enti pubblici non economici, Società ed Enti di assicurazione e da quelle che effettuano riscossione o pagamenti per conto di terzi o attività di gestione o intermediazione finanziaria, dati e notizie relative a più posizioni individuali, comprese in serie statistiche; può altresì acquisire dagli stessi altra documentazione ritenuta necessaria ed invitare i rappresentanti dei medesimi presso il Comitato per fornire chiarimenti.